IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Scarpe basculanti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Scarpe basculanti   Gio Nov 18, 2010 1:35 pm



Nonostante un look non molto affascinante mi avevano incuriosito, anche perchè i benefici abilmente decantati sembravano reali...

Ma poi ti scopro che...

"Tante promesse e un mercato miliardario come questo, ovviamente, generano curiosità e dubbi. Come quelli che hanno spinto l’American Council on Exercise, una Ong statunitense che ha tra i suoi obiettivi l’educazione al fitness, a commissionare una delle poche ricerche indipendenti in questo settore.
Alla Università del Wisconsin è stata chiesta una valutazione sulle scarpe di grandi griffe, tra cui Mbt e Reebok. Alcuni volontari hanno indossato le calzature camminando mentre gli esperti ne monitoravano funzioni cardiache, consumo di ossigeno e utilizzo muscolare.

“In base alla nostra ricerca, non abbiamo osservato praticamente nulla” ha spiegato il professor John Porcari, direttore del programma clinico di fisiologia dello sport. “Non c’era neppure una traccia che stesse accadendo qualcosa”.

Insomma, lo studio non ha trovato differenze significative tra scarpe da running normali o da passeggio e modelli “tonificanti”, né sulle calorie bruciate, né sull’attività muscolare. “Questo non significa che si tratti di scarpe pessime o di uno spreco di denaro”, spiega Cedric Bryant, direttore scientifico dell’American Council, “ma è bene attendersi lo stesso effetto di scarpe normali”.


Quanta altra "fuffa" c'è in giro?


_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Nessuna "fuffa"   Gio Gen 06, 2011 2:12 pm

Le scarpe MBT funzionano, eccome! La ricerca dell'Università del Wisconsin, così come è stata presentata, è grottesca. Università prestigiose hanno dichiarato il contrario: Stanford Unversity in California, Calgary University in Canada, Università di Friburgo in Germania. Le MBT (le originali) sono già state copiate da una ventina di case, alcune delle quali famose (Dr Scholl, Reebock, Geox, Shencker, ecc.). Credete che tutta questa gente si sarebbe lanciata in questo business se non ne avesse visto le straordinarie valenze? Credo che lo studio commesso all'Università del Wisconsin sia stato pagato da chi ha tutto l'interesse a frenare la diffusione di questo rivoluzionario strumento di salute. E' un tentativo disperato, che si infrange contro la straordinaria efficacia del metodo. I benefici che si rilevano più rapidamente sono quelli osteo-articolari su tutto il racchide (cervicale, dorsale, lombare, sull'articolazione coxo-femorale, il ginocchio, la caviglia, il piede. Per ortopedici e fisioterapisti è una perdita secca dell'80% del volume d'affari. E volete che non si mettano in moto per "frenare" il fenomeno? Certo, la deontologia lo vieterebbe, ma chi ci bada oggi alla deontologia? Comunque, se avete uno dei problemi sopra indicati, provate un paio di MBT. Ci sono molte probabilità che 240 euro vi diano risultati che finora le altre terapie non vi avevano dato. Le copie costano meno, ma forse sono meno efficaci. Note finali: (1) mi occupo di fitness da 40 anni (ahimé); (2) non ho interessi personal nelle MBT, anzi: la mia azienda distribuisce un prodotto che verrà danneggiato dal successo delle scarpe basculanti. Ma a me un po' di deontologia è rimasta.
Tornare in alto Andare in basso
salsamor
Piratessa Moderatrice
Piratessa Moderatrice


Numero di messaggi : 1361
Età : 39
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Gio Gen 06, 2011 3:25 pm


se non altro, son talmente brutte che difficilmente le prenderei...
Tornare in alto Andare in basso
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Gio Gen 06, 2011 3:50 pm

I gusti personali sono sacri, cara Salsamor. Vedo però che hai 33 anni e probabilmente una schiena e delle articolazioni che non ti danno problemi. Ne sono felice. Ma se tu fossi piegata in due da una lombalgia, se alzarti dal letto fosse per te un tormento quotidiano, se tu non potessi prendere in braccio un bambino per paura del "colpo della strega", credo che quel "difficilmente" verrebbe "facilmente" superato. E le MBT diventerebbero bellissime. Tra l'altro gli ultimi modelli sono molto migliorati e, soprattutto, non è così immediatamente evidente che tu stia calzando le MBT. Mia moglie, che non è una sciattona, le porta con disinvoltura ed è caso mai lei a parlarne per prima alle amiche. Prova ad entrare da un rivenditore MBT ed esamina le ultime collezioni. Tieni poi presente che per alcuni pazienti (i diabetici, per esempio), è fondamentale avere un buon microcircolo agli arti inferiori, per limitare i rischi di ulcere vascolari e neuropatie.
Tornare in alto Andare in basso
salsamor
Piratessa Moderatrice
Piratessa Moderatrice


Numero di messaggi : 1361
Età : 39
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Gio Gen 06, 2011 5:16 pm



per essere uno che non ha interessi personali nelle MBT, sei molto informato Smile grazie per le informazioni, comunque entrerò da un rivenditore quando sarò ipoteticamente interessata al prodotto.



a proposito, visto che sei un nuovo iscritto, potresti cogliere l'occasione per presentarti qui http://laisolalatina.forumattivo.com/f22-benvenuti-sull-isolaagli altri forumelli Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Gio Gen 06, 2011 6:33 pm

Non mi stupisce che il mio entusiasmo per le MBT lasci supporre un mio coinvolgimento con quel prodotto, ma ho detto la verità. Se ci conosceremo meglio, vedrai che non mento. La mia azienda si occupa di una terapia la cui definizione scientifica è "Terapia ad Impulsi Brevi di Tensione Controllati da Software". Siamo presenti in diverse università in Italia e all'estero. I campi d'applicazione? Molti, ma i principali sono le patologie osteo-articolari e le vasculopatie periferiche. Proprio settori in cui è attivo il principio delle MBT, quest'inatteso, geniale concorrente. Ciò che mi affascina delle MBT è la "costanza della loro azione". Dal momento che le indossi, che tu ti muova o stia ferma, fai qualcosa di nuovo e di molto importante per il tuo corpo. Ritengo la terapia che noi proponiamo rivoluzionaria e molto efficace, ma si applica ad intervalli di giorni ed in ambiente medico. La differenza è evidente, non è vero? Con le MBT, se non ci sono controindicazioni (la stragrande maggioranza dei casi) abbiamo un allenamento (o una terapia, come preferisci) senza soluzione di continuità. Ripeto: geniale.

Seguendo il tuo consiglio, ho inserito il mio profilo. Per evidenti motivi ne avrei fatto volentieri a meno. Non ho compilato il campo "Contatti". Ho Skype, ma non lo uso. Non so neppure cosa siano il numero ICQ e l'indirizzo AIM: spero che l'età mi giustifichi.

Tornare in alto Andare in basso
salsamor
Piratessa Moderatrice
Piratessa Moderatrice


Numero di messaggi : 1361
Età : 39
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Gio Gen 06, 2011 9:50 pm


una precisazione: compilare il profilo non è obbligatorio, e non era quello che intendevo: ho infatti inserito il link della sezione in cui ci si presenta quando si arriva in un forum. non è obbligatorio nemmeno questo, ma in genere è una regola di "buona educazione" in tutti i forum per i nuovi iscritti.
non è obbligatorio mettere le proprie generalità ed è per questo che solitamente si usano i nickname, così come non si è obbligati ad immettere informazioni di contatto.

spero ti sia utile per questo o altri forum, e per modificare o togliere informazioni su di te che ti sei in qualche modo sentito forzato ad inserire.

buona navigazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 2:29 am

Ti ringrazio delle precisazioni, ma sono proprio un imbranato. Avevo già usato il tuo link, ma sono arrivato a tre bottoni: "New Post", "Comunica con lo staff" e "Benvenuti sull'isola". Mi sembra che "New post" non serva alla presentazione, ma a scrivere un nuovo post. Gli altri due bottoni non mi portano ad alcun box dove si possa scrivere. Ti chiedo scusa, ma l'età ha i suoi inconvenienti.
Tornare in alto Andare in basso
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 2:39 am

Vittorio Malaguti ha scritto:
... Le MBT (le originali) sono già state copiate da una ventina di case, alcune delle quali famose (Dr Scholl, Reebock, Geox, Shencker, ecc.). Credete che tutta questa gente si sarebbe lanciata in questo business se non ne avesse visto le straordinarie valenze?....


Si Al di la della effettiva efficacia o meno di questa calzatura, io credo che per essere copiata possa bastare un certo successo commerciale.

_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO


Ultima modifica di Manx il Ven Gen 07, 2011 2:47 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 2:46 am

Vittorio Malaguti ha scritto:
Ti ringrazio delle precisazioni, ma sono proprio un imbranato. Avevo già usato il tuo link, ma sono arrivato a tre bottoni: "New Post", "Comunica con lo staff" e "Benvenuti sull'isola". Mi sembra che "New post" non serva alla presentazione, ma a scrivere un nuovo post. Gli altri due bottoni non mi portano ad alcun box dove si possa scrivere. Ti chiedo scusa, ma l'età ha i suoi inconvenienti.

Con "new post" in effetti apri un nuovo post tutto tuo, ma è proprio quello che ti serve per presentati nel forum ( vedi i post degli altri che si sono presentati in quella sezione)

_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 2:57 am

E' vero nei fenomeni "fashion", ma qui è accaduto il contrario. Le scarpe basculanti sono brutte, come ha rilevato anche Salsamor, pur se in via di miglioramento. La pubblicità, almeno quella inziale di MBT, quasi inesistente. La diffusione si è avuta soprattutto col "passa parola", dovuta alla straordinaria efficacia del metodo. Credo che le "copie", almeno quelle delle case più legate a prodotti medici, come Dr Scholl, siano state soprattuttio "preventive". In altre parole i copiatori hanno studiato il prodotto originale ed hanno cominciato a copiarlo quando ne hanno visto la validità, a giochi ancora aperti. D'altra parte anche il fronte dei medici si sta incrinando, ed è sempre maggiore il numero di medici che le portano, soprattutto quando ne hanno bisogno! Vuoi sapere chi potrebbe diventare un entusiasta utente delle MBT? Un appassionato di ballo latino che si vedesse precluso il suo hobby da problemi osteo - articolari. Io non ballo, anche per l'età, ma mi piacciono i ritmi latino americani. Credo che l'elasticità e la flessibilità che si raggiungono con l'uso costante delle scarpe basculanti siano molto utili per... ballare meglio. Oviamente per ballare si tolgono le MBT e si calza qualcos'altro!
Tornare in alto Andare in basso
penny
Piratessa Moderatrice
Piratessa Moderatrice


Numero di messaggi : 2009
Età : 43
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 1:34 pm

Eh si Vittorio, ogni specialità ha la sua calzatura e anche il ballo ha la sua! Very Happy
Concordo con Salsamor per quanto riguarda l'estetica, però non ho ancora visto gli ultimi modelli!
Sarei scettica anch'io riguardo il beneficio che possano portare queste scarpe, ma a questo punto mi viene il dubbio perchè di solito (esperienza personale Rolling Eyes )quando un nuovo prodotto, innovativo, viene immesso nel mercato la concorrenza arriva a conosccerlo forse meglio di chi l'ha progettato. E a volte succede anche che la concorrenza copi il prodotto e addirittura lo migliori!!
Però c'è anche da dire che si tratta di una scarpa nuova dal design curioso che si fa notare e fa parlare nel bene e nel male , per cui stiamo parlando di una nuova tendenzae e la concorrenza non può non averlo, perchè sarebbe come dire che è rimasta "un passo indietro"! (scusa il doppio senso! Laughing )
Ti giuro che dopo quello che si è detto e letto la voglia di provarle mi sarebbe anche venuta...però...240 euro???...ehhh.. Rolling Eyes sono un po' troppi per le mie tasche...

_________________

www.isolalatina.it
Tornare in alto Andare in basso
http://www.isolalatina.it
Andreas
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 01.11.10

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 2:25 pm

Vittorio Malaguti ha scritto:
Le scarpe MBT funzionano, eccome! La ricerca dell'Università del Wisconsin, così come è stata presentata, è grottesca. Università prestigiose hanno dichiarato il contrario: Stanford Unversity in California, Calgary University in Canada, Università di Friburgo in Germania. Le MBT (le originali) sono già state copiate da una ventina di case, alcune delle quali famose (Dr Scholl, Reebock, Geox, Shencker, ecc.). Credete che tutta questa gente si sarebbe lanciata in questo business se non ne avesse visto le straordinarie valenze? Credo che lo studio commesso all'Università del Wisconsin sia stato pagato da chi ha tutto l'interesse a frenare la diffusione di questo rivoluzionario strumento di salute. E' un tentativo disperato, che si infrange contro la straordinaria efficacia del metodo. I benefici che si rilevano più rapidamente sono quelli osteo-articolari su tutto il racchide (cervicale, dorsale, lombare, sull'articolazione coxo-femorale, il ginocchio, la caviglia, il piede. Per ortopedici e fisioterapisti è una perdita secca dell'80% del volume d'affari. E volete che non si mettano in moto per "frenare" il fenomeno? Certo, la deontologia lo vieterebbe, ma chi ci bada oggi alla deontologia? Comunque, se avete uno dei problemi sopra indicati, provate un paio di MBT. Ci sono molte probabilità che 240 euro vi diano risultati che finora le altre terapie non vi avevano dato. Le copie costano meno, ma forse sono meno efficaci. Note finali: (1) mi occupo di fitness da 40 anni (ahimé); (2) non ho interessi personal nelle MBT, anzi: la mia azienda distribuisce un prodotto che verrà danneggiato dal successo delle scarpe basculanti. Ma a me un po' di deontologia è rimasta.
tu che sei del campo sai perchè costano così tanto? Rolling Eyes non hanno certo investito nello stilista che ne ha creato la forma Shocked
Tornare in alto Andare in basso
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 6:51 pm

Cara Penny, sì, sono scarpe care. Le mie sono polacchine tipo Hogan e costano un po' di più: 260 euro. Prima calzavo sempre le Hogan e il livello di prezzo era simile. Le scarpe normali (be', insomma) da donna costano 240 euro, le sportive 220. Le copie costano meno o molto meno, ma non ne conosco l'efficacia e la qualità dei materiali. Navigando in Internet, prima ancora di quest'ultima impennata di interesse per il prodotto, ho trovato siti mediorientali che proponevano una vasta gamma di modelli basculanti a partire da 68 dollari: poco più di 50 euro. Ovviamente ho qualche dubbio sull'attendibilità del fornitore, sulle prestazioni e sulla qualità di lavorazione e materiali (magari sono ottime!). Se ci si vuole allontanare dalle originali svizzere MBT, prenderei in considerazione le Dr Scholl. Non le ho mai viste e non so cosa costano, ma ragiono a braccio: una casa che si è creata nei decenni un grande nome nei prodotti paramedici, come la Dr Scholl, difficilmente metterebbe sul mercato prodotti con prestazioni, materiali o manifattura scadenti. Ma si tratta di una pura ipotesi. Alcune reti televisive minori (credo 7 Gold, ma non sono sicuro) fanno televendite di due prodotti sui 120 euro. Valgono le stesse considerazioni fatte sopra. Quello che potrsti fare è andare in un punto vendita MBT, o, meglio, in un outlet MBT, dove trovi tutti i modelli, e provarle con una camminata di qualche minuto nel negozio stesso: non saresti certo obbligata a comprarle. Se ce l'hanno, fatti dare la brochure "Masai Barefoot Technology: Un futuro di salute... camminando". La troverai di tuo interesse. E' ben fatta, a parte un grottesco ed insistito impiego di "utilizzo" e "utilizzare" al posto di "uso" e "usare" (ahi, il mio quarto hobby!). Ma torniamo al ballo, per non andare troppo off topic. Per ballare bene bisogna avere i piedi in ordine. Immagino che tutti voi godiate di ottima salute da questo punto di vista, e vi auguro di arrivare alla mia età e oltre con "salute crescente" (il ballo in questo può aiutare moltissimo!). Ma ci sono persone meno fortunate che devono smettere di ballare per problemi vari: sperone calcaneare, fascite plantare, tendinite achillea, ecc. Lunghe e costosissime (altro che basculanti!) cure fisioterapiche non danno quasi mai risultati definitivi e soddisfacenti. E non parliamo della chirurgia. Un mio giovane amico, avvocato di 28 anni, soffre come un cane di tallodinia di natura ignota, al punto da non riuscire a stare in piedi davanti al giudice senza sudar freddo dal dolore. Gli ho suggerito di provare le scarpe basculanti, ma non ne vuole sapere. Mi arrendo, senza capire. Se pensate che buona parte di questi inconvenienti possono essere risolti rapidamente con l'uso delle scarpe basculanti, potete immaginare l'impatto che sono destinate ad avere sul "mercato" dell'ortopedia nei prossimi anni. Comunque, la prima impressione positiva sulle MBT la si ha uscendo dal negozio in cui le si è comprate: la sensazione di leggerezza ed elasticità del passo è impagabile.

Caro Andreas, come puoi ben immaginare un'azienda che mette in piedi un programma coraggioso come la MBT procede con business plan accurati, ma che alla fine possono rivelarsi sbagliati. Di certo hanno valutato attentamente il posizionamento del prezzo in modo da massimizzare il profitto: non è detto che abbiano fatto la scelta giusta. Di fronte ad un riconoscimento ufficiale della validità del metodo anche 500 euro sarebbero ammissibili (molti presidi ortopedici costano molto di più), ma bisogna tener conto anche della concorrenza. Per una rapida diffusione del prodotto forse sarebbe stato meglio posizionare il prezzo sui 120 euro. Come vedi la forcella è ampia e l'analisi di mercato non l'ho fatta io. Se passiamo alle "componenti" del prezzo dobbiamo tenere in considerazione: (1) l'investimento in ricerca e sviluppo; (2) il rischio che ben organizzate campagne ostili ritardino l'affermazione del prodotto (vedi Università del Wisconsin, su cui varrebbe la pena tornare), (3) pubblicità (anche se nella fase iniziale è stata molto scarsa), (4) qualità dei materiali (medio-alta), (5) qualità della manifattura (medio-alta). Credo che una diminuzione del prezzo delle MBT possa essere generata solo dalla comparsa di un concorrente altrettanto valido, con prezzi inferiori e "visibilità" almeno uguale. Anche se a quel punto bisognerebbe accendere i riflettori su eventuali rosicchiamenti della qualità di materiali e manifattura da parte di entrambe le aziende.
Tornare in alto Andare in basso
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 7:13 pm

Se ne impara sempre una nuova! Guardate qua:

http://www.kybun.com/it_CH/filosofia/mbt-contro-kyboot.html

www.kyboot.it

Poi ne parliamo.
Tornare in alto Andare in basso
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 9:22 pm



... diciamo che anche il look di questa calzatura lascia un pò a desiderare... Però si sa, funzionalità e fashion quasi mai vanno d'accordo

_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Ven Gen 07, 2011 10:42 pm

Sai, Manx, l'inventore è lo stesso... Mi sembra un'operazione nata da un dissidio tra Karl Müller e gli altri soci, forse i soci finanziatori. Le kyBoot sono ancora più brutte (e più sciatte) delle attuali MBT. La scarpa mi sembra contraddittoria. Da un lato Müller dice di aver tolto l'instabilità delle MBT, ma l'avampiede è in scarico e la sola spiegazione di questo nelle MBT era di aumentare l'instablità longitudinale per allenare la propiocettività (cosa utile anche nel ballo!). Non è più in scarico il tallone e questo, oltre a ridurre l'allenamento all'equilibrio, genera alcuni dubbi sulla possibilità di agire contro le patologie del tallone. Anche la "rullata" mi sembra molto diminuita. Ma basta tecnicismi, o finirò coll'annoiare gli altri forumisti. Le proverò e vi farò un breve rapporto. La cosa non sarà rapida, perché mi sembra che ci siano pochi negozi e tutti in Svizzera o Germania. Comunque, Manx, lasciami dire che gli inventori sono dei pazzi furiosi. Anche il nostro, ora scomparso, poveretto, non scherzava e ce ne ha combinate di tutti i colori. In quanto al resto, le Dolomiti sono il Paradiso del trekking, ma a me va bene tutto: dai Nebrodi al Rosengarten.
Tornare in alto Andare in basso
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Sab Gen 08, 2011 1:38 pm

E delle Reebok EasyTone che ne pensi?



Queste promettono glutei marmorei a chi le indossa... sorrisogrande


ps: hai mai provato i calzini a compressione?

https://www.smartwool.com/default.cfm#/Mens/Socks/_/_/2629/

_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
penny
Piratessa Moderatrice
Piratessa Moderatrice


Numero di messaggi : 2009
Età : 43
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Sab Gen 08, 2011 7:56 pm

mmmm...t ...che rassodino davvero i glutei??? se fosse vero le porterei anche per andare a dormire!!! Laughing ...tra l'altro sono davvero belle!

_________________

www.isolalatina.it
Tornare in alto Andare in basso
http://www.isolalatina.it
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Sab Gen 08, 2011 9:01 pm

Caro Manx, i glutei marmorei si fanno col trekking, non con le basculanti, né con le EasyTone. Ci vogliono le pedule. Non scherziamo. :-). La Reebock, come del resto la sua grande concorrente Nike, è “costretta” dal suo stesso mercato, a giocare pesantemente sul “fashion”, a scapito di prestazioni elevate. Mi sembra che MBT abbia fatto una scoperta significativa e una scelta coraggiosa. Se per ottenere un cambio posturale e un conseguente miglioramento osteo-articolare ci vogliono le scarpe a barchetta, è inutile girarci attorno: possiamo non comprarle, ma non possiamo illuderci che tutte le copie (che a volte sono copie solo dal punto di vista promozionale) ottengano gli stessi risultati, con migliore estetica e prezzi più bassi! Chi ha provato le EasyTone mi dice che sono “dure”, ma potrebbe trattarsi di un'impressione soggettiva. A me sembrano molto lontane dalle caratteristiche MBT: instabilità longitudinale, instabilità laterale, scarico del tallone, scarico dell'avampiede, rullata ampia. Tuttavia non credo che siano un prodotto da disprezzare. La Reebock non può permettersi di scivolare su una simile buccia di banana. Probabilmente saranno scarpe gradevoli (e infatti a Penny sono piaciute molto), confortevoli e adatte ad un uso sportivo non competitivo. A prima vista mi sembrano più simili alle kyBoot (non nell'estetica, ovviamente).

No, non ho provato i calzini a compressione, perché fortunatamente non ho problemi di microcircolo agli arti inferiori, né di ritorno venoso, ed è la prima volta che sento parlare di calze a compressione per... le prestazioni sportive! Massimo, il mio socio, vendeva le americane Reflexa Spenco, ma solo per i diabetici. Poi ha rinunciato al mercato medico per concentrarsi su quello sportivo. Guarda “Plantari/solette” nel sito www.digi-instruments.it. Non posso esprimermi sul prodotto di cui mi hai inviato il link. Mi mancano fonti di riferimento. In questi caso sì che bisognerebbe misurare parametri, con una ricerca del tipo “Università del Wisconsin”.

Ho finalmente trovato la risposta di un ortopedico ad un forumista che chiedeva un parere sulle basculanti. Eccola (il forum è www.forumsalute.it):

“Domanda
Su internet si trovano piu informazioni favorevoli che sfavorevoli: qualcuno di voi le ha provate? Io si. Le mie non sono delle marche piu costose, ma basculanti lo sono lo stesso. Non male, ma dire che cambiano la vita mi sembra esagerato. Oltretutto per quanto relativamente costose non penso siano proibitive per i piu. Possibile che se rappresentassero una nuova frontiera per la postura sarebbero ancora così rare? Mi piacerebbe qualche risposta con cognizione di causa.

Risposta
Purtroppo su internet si trova di tutto e molti medici ci scrivono con il solo fine pubblicitario. Le calzature basculanti, come le chiama lei, non sono la panacea di ogni male come talvolta viene riportato. Io ho potuto riscontrare dei risultati incostanti e assolutamente non risolutivi. Talvolta puo' migliorare la postura ma nei casi eclatanti non ho riscontrato grossi risultati. Pertanto per chi vuole provarle onde evitare uno sfavorevole rapporto costo-beneficio, consiglio di comprare le cosidette sottomarche che hanno un costo piu' ragionevole.
__________________
Dr. Giorgio Poladas”

Dunque, il forumista si riferisce palesemente a pareri di utenti, visto che i pareri degli ortopedici sono stati finora quasi assenti. Ma il Dr Polades gioca sull'equivoco e parla di pareri di “medici a fine pubblicitario”. In questo modo lancia un bel siluro preventivo contro eventuali pareri positivi di suoi colleghi, che renderebbero più difficile la lotta alle MBT. Che scopo pubblicitario potrebbe avere un parere di un medico positivo sulle MBT, visto che tutto il fenomeno si sta sviluppando fuori, o addirittura contro, l'ambiente medico? Ecco poi che il Dr Polades tira fuori la solita tiritera sui prodotti che non sono una panacea contro tutti i mali. E chi l'ha mai detto? Leggete la brochure MBT e troverete anche le controindicazioni. Il Dr Polades però non dice che le MBT non danno risultati, ma che questi sono “incostanti e del tutto non risolutivi”. Spettacolare! Il messaggio criptato è questo: “Prova pure le basculanti, ma guarda che se otterrai benefici, questi non saranno definitivi”. In questo modo azzera praticamente ogni possibilità di avere referenze positive, visto che saremo sempre in attesa della loro incostanza e del ritorno del disturbo annullato. Geniale, lo ammetto. Comunque il Dr Polades non sconsiglia le basculanti, non può permetterselo. Sa benissimo che sono efficaci, forse le ha anche provate, e non vuol perdere la faccia. Allora escogita una mossa a sorpresa, un vero “scacco al re”. Dice: “Se vuoi provarle, provale, ma compra una sottomarca, onde evitare uno sfavorevole rapporto costo-beneficio”. Ma guarda di che cosa si preoccupa un medico! La verità è che in questo modo colpisce due volte MBT: dirotta l'acquisto su di un altro prodotto e al tempo stesso, quando questa sottomarca darà poveri risultati, minerà la credibilità delle basculanti tutte, di cui MBT è capofila. Il Dr Polades è un ortopedico che lavora in un Poliambulatorio di Catania. La sua costruzione denigratoria è intelligente, da vero siciliano. Chapeau. Un ortopedico lombardo o piemontese avrebbe forse detto: “Ma sei matto? Non sai che ti si atrofizzano le dita dei piedi e che vai incontro ad un'amputazione?” Ho letto anche questa, purtroppo. Era un fisioterapista, ma cambia poco. Un'ultima nota: qual è il benefico (benessere del rachide cervicale, dorsale, lombare), dell'articolazione coxo-femorale, ecc., che vale meno di 240 euro?

Tornare in alto Andare in basso
Andreas
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 01.11.10

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Dom Gen 09, 2011 12:32 pm

Vittorio Malaguti ha scritto:
Cara Penny, sì, sono scarpe care. Le mie sono polacchine tipo Hogan e costano un po' di più: 260 euro. Prima calzavo sempre le Hogan e il livello di prezzo era simile. Le scarpe normali (be', insomma) da donna costano 240 euro, le sportive 220. Le copie costano meno o molto meno, ma non ne conosco l'efficacia e la qualità dei materiali. Navigando in Internet, prima ancora di quest'ultima impennata di interesse per il prodotto, ho trovato siti mediorientali che proponevano una vasta gamma di modelli basculanti a partire da 68 dollari: poco più di 50 euro. Ovviamente ho qualche dubbio sull'attendibilità del fornitore, sulle prestazioni e sulla qualità di lavorazione e materiali (magari sono ottime!). Se ci si vuole allontanare dalle originali svizzere MBT, prenderei in considerazione le Dr Scholl. Non le ho mai viste e non so cosa costano, ma ragiono a braccio: una casa che si è creata nei decenni un grande nome nei prodotti paramedici, come la Dr Scholl, difficilmente metterebbe sul mercato prodotti con prestazioni, materiali o manifattura scadenti. Ma si tratta di una pura ipotesi. Alcune reti televisive minori (credo 7 Gold, ma non sono sicuro) fanno televendite di due prodotti sui 120 euro. Valgono le stesse considerazioni fatte sopra. Quello che potrsti fare è andare in un punto vendita MBT, o, meglio, in un outlet MBT, dove trovi tutti i modelli, e provarle con una camminata di qualche minuto nel negozio stesso: non saresti certo obbligata a comprarle. Se ce l'hanno, fatti dare la brochure "Masai Barefoot Technology: Un futuro di salute... camminando". La troverai di tuo interesse. E' ben fatta, a parte un grottesco ed insistito impiego di "utilizzo" e "utilizzare" al posto di "uso" e "usare" (ahi, il mio quarto hobby!). Ma torniamo al ballo, per non andare troppo off topic. Per ballare bene bisogna avere i piedi in ordine. Immagino che tutti voi godiate di ottima salute da questo punto di vista, e vi auguro di arrivare alla mia età e oltre con "salute crescente" (il ballo in questo può aiutare moltissimo!). Ma ci sono persone meno fortunate che devono smettere di ballare per problemi vari: sperone calcaneare, fascite plantare, tendinite achillea, ecc. Lunghe e costosissime (altro che basculanti!) cure fisioterapiche non danno quasi mai risultati definitivi e soddisfacenti. E non parliamo della chirurgia. Un mio giovane amico, avvocato di 28 anni, soffre come un cane di tallodinia di natura ignota, al punto da non riuscire a stare in piedi davanti al giudice senza sudar freddo dal dolore. Gli ho suggerito di provare le scarpe basculanti, ma non ne vuole sapere. Mi arrendo, senza capire. Se pensate che buona parte di questi inconvenienti possono essere risolti rapidamente con l'uso delle scarpe basculanti, potete immaginare l'impatto che sono destinate ad avere sul "mercato" dell'ortopedia nei prossimi anni. Comunque, la prima impressione positiva sulle MBT la si ha uscendo dal negozio in cui le si è comprate: la sensazione di leggerezza ed elasticità del passo è impagabile.

Caro Andreas, come puoi ben immaginare un'azienda che mette in piedi un programma coraggioso come la MBT procede con business plan accurati, ma che alla fine possono rivelarsi sbagliati. Di certo hanno valutato attentamente il posizionamento del prezzo in modo da massimizzare il profitto: non è detto che abbiano fatto la scelta giusta. Di fronte ad un riconoscimento ufficiale della validità del metodo anche 500 euro sarebbero ammissibili (molti presidi ortopedici costano molto di più), ma bisogna tener conto anche della concorrenza. Per una rapida diffusione del prodotto forse sarebbe stato meglio posizionare il prezzo sui 120 euro. Come vedi la forcella è ampia e l'analisi di mercato non l'ho fatta io. Se passiamo alle "componenti" del prezzo dobbiamo tenere in considerazione: (1) l'investimento in ricerca e sviluppo; (2) il rischio che ben organizzate campagne ostili ritardino l'affermazione del prodotto (vedi Università del Wisconsin, su cui varrebbe la pena tornare), (3) pubblicità (anche se nella fase iniziale è stata molto scarsa), (4) qualità dei materiali (medio-alta), (5) qualità della manifattura (medio-alta). Credo che una diminuzione del prezzo delle MBT possa essere generata solo dalla comparsa di un concorrente altrettanto valido, con prezzi inferiori e "visibilità" almeno uguale. Anche se a quel punto bisognerebbe accendere i riflettori su eventuali rosicchiamenti della qualità di materiali e manifattura da parte di entrambe le aziende.
Spiegazione esauriente, Vittorio: thanks okkk
Tornare in alto Andare in basso
Manx
ADMIN
ADMIN


Numero di messaggi : 2192
Età : 23
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Dom Gen 09, 2011 4:01 pm

Vittorio Malaguti ha scritto:
...
No, non ho provato i calzini a compressione, perché fortunatamente non ho problemi di microcircolo agli arti inferiori, né di ritorno venoso, ed è la prima volta che sento parlare di calze a compressione per... le prestazioni sportive! Massimo, il mio socio, vendeva le americane Reflexa Spenco, ma solo per i diabetici. Poi ha rinunciato al mercato medico per concentrarsi su quello sportivo. Guarda “Plantari/solette” nel sito www.digi-instruments.it. Non posso esprimermi sul prodotto di cui mi hai inviato il link. Mi mancano fonti di riferimento. In questi caso sì che bisognerebbe misurare parametri, con una ricerca del tipo “Università del Wisconsin”...


I calzini a compressione sono sempre più utilizzati da chi frequenta la montagna e lo sarebbero molto di più se non fosse per il prezzo (35 euro al paio). Ho letto di gente molto entusiasta del veloce recupero e del benessere che questi calzini offrono a chi ha le gambe affaticate. Quindi secondo me sono ottimi anche per il dopo ballo

_________________
...cada dia me rìo porque sino me muero...
www.isolalatina.it REGOLAMENTO
Tornare in alto Andare in basso
http://laisolalatina.forumattivo.com
Vittorio Malaguti
Marinaio
Marinaio


Numero di messaggi : 21
Età : 77
Località : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 06.01.11

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Lun Gen 10, 2011 1:58 am

Grazie per la dritta e per avermi informato su qualcosa che col lavoro che faccio avrei già dovuto sapere. Ne parlerò a Massimo. Può darsi che reintroduca le Reflexa Spenco nella sua gamma di prodotti.
Tornare in alto Andare in basso
cat
Pirata Salsero
Pirata Salsero


Numero di messaggi : 1677
Età : 44
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Lun Gen 10, 2011 8:11 am

Mah, lavorando nella pubblicità so quanto fuorviante e falsa possa essere perciò a priori mi fido poco. Per credere nell'affidabilità di un tipo di prodotto del genere preferirei affidarmi al parere di un medico/ortopedico.
Io ho una protrusione discale che nel giro di tre anni mi ha tenuta bloccata a letto due volte e mai e poi mai darei credibilità ad una scarpa. Pago il mio ticket e faccio (come ho fatto) la terapia mirata per questo tipo di problema.
Tornare in alto Andare in basso
cat
Pirata Salsero
Pirata Salsero


Numero di messaggi : 1677
Età : 44
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 24.01.08

MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Lun Gen 10, 2011 8:13 am

p.s. se poi si può considerare "cura medica" e la spesa di quella scarpa si può scaricare ci posso anche pensare. Prima NO.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Scarpe basculanti   Oggi a 3:56 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Scarpe basculanti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» scarpe da tennis?
» Scarpe minimaliste da Decathlon
» Tipo di suola scarpe da tennis
» In che mese escono i nuovi modelli di scarpe da tennis?
» mi presento + scarpe

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: OFF TOPIC - Pirati in libera uscita :: La locanda-
Andare verso: